NO

Antonio Moresco



La versione integrale della mia dichiarazione di voto apparsa oggi su “L’Espresso".

Il mio primo impulso sarebbe di non andare a votare, tanto il gioco in questo caso è truccato, tanto dietro questo referendum si nascondono calcoli di altra natura, giochi politici, doppi e tripli fondi, demagogia, da una parte e dall’altra. Ma, se alla fine decidessi di andare a votare, voterò NO perché, oltre a tutto il resto, l’essere venuti meno a un patto di lealtà politica e il non aver cominciato a mettere mano a una nuova legge elettorale è stata per me la goccia che ha fatto traboccare il vaso.








pubblicato da j.costantino nella rubrica democrazia il 13 settembre 2020