Camminare da solo, di notte

Antonio Moresco e Fabio Zuffanti



È finalmente uscito per AMS records il CD Camminare da solo, di notte, collaborazione tra Antonio Moresco, uno dei principali scrittori italiani contemporanei, e Fabio Zuffanti, musicista noto a livello internazionale per i suoi lavori in ambito prog-rock.

L’incontro tra Antonio Moresco e Fabio Zuffanti risale al 2013, quando, affascinato e ispirato dalla lettura delle sue opere, Zuffanti decide di contattare lo scrittore per complimentarsi per la qualità visionaria dei suoi scritti. Nel tempo l’incontro è scaturito in un’amicizia dettata dalla stima reciproca e, come conseguenza, in una collaborazione. Il risultato è Camminare da solo, di notte, un CD che in un’unica traccia di 43 minuti unisce la parole di Moresco con la musica di Zuffanti.

Camminare da solo, di notte racconta dell’abitudine di Moresco di percorrere a piedi, ogni sera da quarant’anni a questa parta, le strade di Milano. Degli incontri, delle vicende, a volte rocambolesche e, soprattutto, dei pensieri e delle riflessioni che animano la mente dello scrittore durante il cammino. Il tutto narrato dalla sua voce cruda, imperfetta, disarmata e disarmante, ma piena di una calda umanità che tocca l’anima nel profondo.

La musica che Zuffanti ha composto per rivestire le parole di Moresco unisce prog elettronico ad atmosfere cinematiche e notturne, con suoni che rievocano al tempo stesso i Sigur Ros più eterei e il minimalismo di compositori quali Brian Eno, Philip Glass e Steve Reich.

Camminare da solo, di notte riveste inoltre il ruolo di colonna sonora dello spettacolo teatrale itinerante L’Uomo che cammina, interpretato dallo stesso Moresco e messo in scena da -DOM, con la regia di Leonardo Delogu e Valerio Sirna.

Antonio Moresco è nato a Mantova nel 1947 e vive a Milano. Tra i maggiori scrittori italiani, ha pubblicato numerose opere, tra cui Giochi dell’eternità, tre vasti volumi scritti nell’arco di 35 anni (Gli esordi, Canti del caos, Gli increati) e pubblicati da Mondadori. Altri suoi libri: Lettere a nessuno (Einaudi Stile Libero, 2008), Gli incendiati (Mondadori, 2010), La lucina (Mondadori, 2013, dal quale è stato tratto nel 2018 il film omonimo di Fabio Badolato e Jonny Costantino), L’addio (Giunti, 2016), Il grido (SEM, 2018), Canto di D’Arco (SEM, 2019). Ha fondato Repubblica nomade e scrive sul blog “Primo amore”.

Fabio Zuffanti è musicista e scrittore. Ha all’attivo oltre quaranta album come solista o leader di band quali Finisterre, Maschera di Cera, Höstsonaten e un fitta attività concertistica in tutto il mondo. L’amore a 360 gradi per la musica lo ha portato a misurarsi con svariati generi quali prog, elettronica, pop, folk, jazz, classica, cantautorato. È autore di saggi musicali, volumi di poesie e di racconti. Attualmente scrive di musica per "La Stampa".

Info: www.ams-music.it

Per richiesta di copie promozionali, interviste e proposte di presentazioni: Andrea Benessi, press@fabiozuffanti.com








pubblicato da j.costantino nella rubrica musica il 10 novembre 2019