Tra carta e digitale. Formare il lettore competente

Serena Gaudino



Tra carta e digitale: formare il lettore competente
Percorso di formazione e educazione alla lettura a cura del Forum del Libro
Aprile 2019 – aprile 2020

Si inaugura a Torino il primo corso del Forum del Libro dedicato ai libri e alla lettura. Ci sono ancora dieci posti disponibili: 60 ore di lezione dal 24 settembre al 3 dicembre più seminari di approfondimento, lezioni dedicate e presentazioni, incontri, letture ad alta voce.

Possono partecipare al corso insegnanti, operatori culturali, bibliotecari, studenti in tirocinio. Il corso è gratuito e si svolgerà in alcune delle più prestigiose sedi culturali di Torino: Circolo dei Lettori, Biblioteca Civica, Polo del ’900...

Qui sotto il programma e le modalità di iscrizione.

Premessa Il progetto di formazione proposto si realizza all’interno del più ampio ambito del programma che l’associazione condivide con la Città di Torino e recepisce le indicazioni e le aspirazioni di un gruppo di soggetti che operano per l’educazione e la promozione della lettura.
Obiettivo del percorso è dare proprio a questi soggetti e a queste aspirazioni una metodologia più aderente ai progetti che si intendono realizzare.
Particolare importanza sarà data alla formalizzazione e alla continuità degli interventi all’interno della scuola (con particolare attenzione all’inserimento di progetti di educazione alla lettura all’interno del Piano Triennale dell’Offerta Formativa) e al consolidamento delle reti di cooperazione tra le scuole e tra la scuola e le biblioteche, gli editori, le librerie.

Sede
Il corso si svolgerà a Torino. Gli incontri saranno ospitati in parte dall’Università, in parte da altre biblioteche e librerie della città. Una modalità che sottolinea e sancisce l’interdipendenza e connessione tra tutti i luoghi della lettura. Prima degli incontro di formazione, ove sarà possibile, ai partecipanti sarà offerta una visita del luogo.

Destinatari della proposta
Insegnanti della scuola secondaria di primo grado, studenti universitari, bibliotecari, educatori, operatori culturali.

Obiettivi
Acquisizione di conoscenze e competenze metodologiche per un’efficace educazione alla lettura.

Risultati attesi
Sviluppo della pratica della lettura a scuola, in famiglia, in biblioteca.

Articolazione del percorso
Il progetto di 60 ore sarà articolato in sessioni formative (in presenza e online), laboratori e workshop.
Il corso sarà erogato in modalità blended e comprenderà: 1 seminario introduttivo (2 ore); Incontri in presenza (24 ore); Attività didattica online (20 ore); Laboratorio e sperimentazione (6 ore); Workshop (8 ore); Verifica e valutazione del percorso.

A conclusione del percorso gli insegnanti dovranno produrre un project work relativo al lavoro di approfondimento fatto e alla sperimentazione realizzata con gli alunni a scuola e/o in biblioteca.

Contenuti - Docenti formatori - esperti
I docenti coinvolti sono esperti delle discipline interessate e degli argomenti in programma:

Il libro come strumento della complessità
24 settembre 2019 – 14:30/17:30 Circolo dei Lettori
Giovanni Solimine – 3h (Università degli studi di Roma La Sapienza)
La conversazione si propone di definire le caratteristiche del libro come oggetto e come strumento, per poi descrivere i benefici che esso può produrre e affrontare i principali nodi legati alle attività di promozione della lettura, anche in ambiente digitale.
Saranno trattati i seguenti temi: a) Il libro come strumento per la circolazione del sapere; b) Dall’analogico al digitale: costanti e varianti nella “forma” del libro; c) Il libro come ‘strumento della complessità’; d) Tempi e spazi della lettura dei libri; e) L’ambiente digitale e la lettura: lettura profonda e lettura frammentata; f) Verso nuovi prodotti editoriali.


BIBLIOGRAFIA

R. Darnton, Il futuro del libro, Milano, Adelphi, 2011.
L. Febvre, H.-J. Martin, La nascita del libro, trad. it. a cura di A. Petrucci, Roma-Bari, Laterza, 1977.
R. Simone, La terza fase. Forme di sapere che stiamo perdendo, Roma-Bari, Laterza, 2000.
G. Solimine, Il valore del libro, in «Treccani. La cultura italiana», Roma, IEI, 2018, pp. 18-27.
M. Wolf - M. Barzillai, The Importance of Deep Reading. What will it take for the next generation to read thoughtfully-both in print and online?, in «Educational Leadership», 66, 2009, 6, pp. 32-37.

Scenari della complessità e pratiche della lettura
1 ottobre 2019 – 15:00/18:00 - Polo del ‘900
Maurizio Vivarelli - 3h (Università degli studi di Torino)
La lettura è una pratica fondativa della nostra tradizione culturale, e prenderla in esame implica il confronto con il grande tema della complessità. Nel corso dell’intervento verranno presi in esame i seguenti argomenti: a) Che cos’è la lettura? Analisi e discussione dei punti di vista disciplinari relativi alla lettura; b) La lettura, la sua storia, le sue fonti; c) Modelli e pratiche di lettura, tra cartaceo e digitale; d) Elementi di studio e valutazione della lettura e del social reading; e) La pratica della lettura ed il ruolo dei soggetti della “filiera del libro”; f) Verso un modello di promozione complesso e collaborativo. L’obiettivo generale è quello di mostrare la necessità che i diversi soggetti che si occupano della lettura e della sua promozione riescano ad individuare principi, modelli e linguaggi maggiormente integrati, secondo una prospettiva aperta ed inclusiva, finalizzata a migliorare la qualità della vita delle persone singole e della società.

BIBLIOGRAFIA
Storia della lettura nel mondo occidentale, a cura di G. Cavallo e R. Chartier, Roma-Bari, Laterza, 1995.
A. Manguel, Una storia della lettura, Milano, Mondadori, 1997.
L. Ferrieri, Fra l’ultimo libro letto e il primo nuovo da aprire: letture e passioni che abitiamo, Firenze, Olschki, 2013.
M. Vivarelli, La lettura: storia, teorie, luoghi, con contributi di Cecilia Cognigni e Chiara Faggiolani, Milano, Editrice Bibliografica, 2018.

La libreria e il libro per ragazzi: Conoscere, leggere, guardare, scegliere
8 ottobre 2019 – 15:00/18:00 - Biblioteca Civica Centrale
Silvana Sola - 3h (Libreria Giannino Stoppani, Bologna)
Rocco Pinto - 1h (Libreria Il ponte sulla Dora, Torino)
La letteratura per ragazzi offre una ricchezza di proposte ampia e variegata, una qualità di contenuto e visiva che intreccia proposte nuovissime a riproposte di classici.
Un percorso di incontro e confronto per costruire scaffali utili a creare, per bambini e ragazzi, consuetudine con il libro e la lettura.

Letteratura per adolescenti e digitale (APP, e-book. Videogiochi)
15 ottobre 2019 – 15:00-18:00 Aula Magna Istituto Avogadro
Gino Roncaglia – 3h (Università di Roma La Tuscia)
Il nuovo ecosistema comunicativo delle giovani generazioni, prevalentemente basato su strumenti e contenuti digitali e sull’uso generalizzato e pervasivo dello smartphone come piattaforma unica per la fruizione di informazioni spesso frammentate e comunque assai diversificate per natura e tipologia, ha indubbiamente conseguenze rilevanti anche sulle pratiche della lettura. Se il tempo complessivo dedicato alla lettura può addirittura crescere, la lettura legata alla forma-libro e dunque a forme di testualità complessa e articolata rischia di perdere rilievo. In questa situazione, diventa fondamentale promuovere la lettura senza creare fratture ma anzi integrando fra loro pratiche di lettura ‘tradizionali’ e ‘innovative’. L’intervento si soffermerà su questo tema prendendo in esame le possibilità aperte da crossmedialità, transmedialità e lettura aumentata, considerate come strumenti per avvicinare la forma libro all’ecosistema digitale. Riferimenti bibliografici: molte fra le tematiche che saranno affrontate sono discusse in forma più articolata in Gino Roncaglia, L’età della frammentazione. Cultura del libro e scuola digitale, Laterza, Roma-Bari 2018.

In the Classroom: il digitale come metodologia e processo didattico
22 ottobre 2019 14:30/18:30 - Istituto Avogadro
Barbara Bruschi e Daniela Calis - 4h (Università degli studi di Torino)
Il digitale come metodologia e processo didattico: uso dei mezzi tecnici, consultazione delle fonti, reperimento dei materiali. Come impiegare le piattaforme digitali di Google Apps For Education in continuità con l’aula, in modo da recuperare e potenziare la dimensione narrativa del digital storytelling favorendo un circolo virtuoso di argomentazione, letture tra pari, produzione di contenuti.

Lettura e letteratura nella formazione dell’adolescente
29 ottobre 2019 – 15:00/18:00 - Biblioteca Graf
Caterina Ramonda - 3h (Esperta di letteratura per ragazzi)
L’editoria per ragazzi è negli ultimi molto attenta ai lettori cosiddetti young adults per cui vengono prodotte apposite collane e uscite ad hoc. Attraverso la presentazione di libri di qualità, sia di recente pubblicazione sia quelli diventati veri e propri classici nell’ultimo decennio, si approfondirà la figura dell’adolescente lettore: quali sono i suoi gusti, quali le sue scelte, come le serie televisive possono indirizzarne le letture, quali narrazioni proporre tramite app? Se è vero - come scrive Aidan Chambers - che "leggere significa non sentirsi soli, fare chiarezza dentro di sé, confrontarsi con la gamma completa delle esperienze umane", le narrazioni possono essere ottimi luoghi per gli adolescenti in cui rispecchiarsi, ritrovarsi, incontrare le parole necessarie per dire quello che provano e che gli adulti intorno a loro talvolta faticano ad affrontare.

Spazi e luoghi della lettura
5 novembre 2019 – 14:30/18:30 - Aula Magna Liceo D’Azeglio
Luisa Marquardt – 3h (Esperta Biblioteche scolastiche – Università Roma Tre)
Cecilia Cognigni - 1h (Esperta Biblioteche pubbliche, Biblioteca civica, Torino)
La biblioteca scolastica può dare un contributo importante all’azione didattico-educativa e alla formazione integrale della persona e, al contempo, in ottica di rete con il territorio, ampliare l’offerta di lettura e l’accesso all’informazione. Essa deve pertanto ripensare spazi, servizi e attività, tenendo adeguatamente in considerazione i bisogni (informativi, didattici, quelli più strettamente curricolari e quelli più personali o culturali ecc.), il cambiamento negli stili di apprendimento e insegnamento e nei vari modi di rapportarsi all’informazione, i nuovi paradigmi educativi in una visione globale, e, a livello operativo, ricorrendo a indicazioni, linee guida e buone pratiche, di cui l’intervento presenta tra l’altro una sintetica rassegna.

Laboratori di approfondimento (1 a scelta per ogni partecipante)

Leggere a scuola: narrazioni e letture per giovani lettori
Giusi Marchetta – 6h – 16/23 gennaio - 13 febbraio 2020

Il digitale come metodologia e processo didattico: uso dei mezzi tecnici, consultazione delle fonti, reperimento dei materiali.
Barbara Bruschi, Daniela Calisi - 6h – 16/23 gennaio - 13 febbraio 2020

Gestione della biblioteca scolastica e promozione della lettura a scuola
Antonella Biscetti - 6h – 16/23 gennaio - 13 febbraio 2020

Workshop di approfondimento obbligatori e aperti al pubblico:

Circolo dei Lettori – 17:00/19:00
4 incontri di 2 ore ciascuno: alcuni in fase di organizzazione

Narrazione e cultura classica
Valeria Parrella – Venerdì 8 novembre - Biblioteca Educare alla lettura
Serena Gaudino – Martedì 19 novembre - Sala Gioco Narrazione e ricerca storica
Vanessa Roghi – Martedì 26 novembre – Sala Gioco L’arte del narrare
Tiziano Scarpa – Martedì 3 dicembre – Sala Gioco

La partecipazione ai workshop è permessa, su prenotazione, anche al pubblico esterno.

Descrizione del percorso
Il percorso di formazione si è aperto il 13 aprile con un incontro di presentazione al Circolo del Lettori alle 17,30.
Il progetto di formazione si terrà tra settembre e dicembre 2019 e gennaio/aprile 2020 e prevede le seguenti 4 fasi:

Attività formativa di base
Laboratori di specializzazione
Workshop
Presentazione e discussione di un project work

A conclusione del percorso ogni candidato elaborerà un project work che presenterà a una ristretta commissione valutativa.
Il progetto si concluderà con una Festa della lettura organizzata in collaborazione con Torino che legge 2020 e Salone Internazionale del Libro di Torino.

Iscrizioni:
E’ sufficiente mandare una mail a tracartaedigitale@gmail.com e si sarà indirizzati al Modulo di Iscrizione Online.
Una volta terminato il periodo delle iscrizioni, l’elenco degli iscritti verrà riversato all’interno del Moodle del corso; ognuno sarà accreditato e a ciascuno verranno inviate le credenziali d’accesso.
Con queste credenziali (User Id e Password) sarà possibile accedere a tutti i contenuti del corso e operare all’interno delle varie sezioni della piattaforma.
Le insegnanti potranno iscriversi sulla piattaforma Sofia con questo codice 34670 Tra carta e digitale. Formare il lettore competente 2019/2020 A tutti gli altri iscritti (non inseganti) verrà rilasciato l’attestato direttamente dall’ente formatore.








pubblicato da s.gaudino nella rubrica locandina il 19 settembre 2019