Mal d’acqua

Domenico Brancale

In anteprima un paragrafo dell’ultimo libro di Domenico Brancale.

«Qualsiasi cosa muore dentro di te devi restare vivo. Restare vivo nella morte è il passo successivo.»

pubblicato da j.costantino
in libri il 27 febbraio 2020




Il nuovo vecchio west

Gianluigi Bodi

Suo padre era rincasato dalla fabbrica e sul volto erano visibili i segni della stanchezza: si portava addosso l’odore della segatura e tra i capelli aveva qualche truciolo. Gli aveva comprato dei pacchetti di figurine e, mentre Nicola li scartava, si era messo in poltrona a leggere il giornale.

pubblicato da s.nelli
in racconti il 11 febbraio 2020




[Come fanno i cosmonauti a dormire senza gravità]

Tobia Wilson Iacconi Gabbriellini

Raccontami, se riesci, una storia in cui nessuno deve lavorare.
Non so più come dirlo: odio il giorno a meno che non sia giallo e caldo. La colpa non è della luce: il problema è la funzionalità. [Non hai già scritto troppo a proposito di questo?]
Tanto non legge mai nessuno.

pubblicato da t.w.iacconi gabbriellini
in racconti il 10 febbraio 2020




Se Google Alerts ti avverte che sei morto

Umberto Sebastiano

«Stamattina, con un messaggio recapitato nella casella della mia posta elettronica, Google Alerts mi ha informato che sono morto».

pubblicato da t.scarpa
in dal vivo il 9 febbraio 2020




Foibe?

di Giovanni Giovannetti

La Giornata del ricordo e la bufala del «massacro di cittadini rei soltanto di essere italiani», che vorrebbe porre sullo stesso piano il fascismo e l’antifascismo, dando così modo ai fascisti di ora di oscurare i crimini dei fascisti di allora.

pubblicato da g.giovannetti
in giornalismo e verità il 6 febbraio 2020




L’opera completa di Corrado Costa

Argolibri pubblica tutti gli scritti del grande poeta emiliano

Il primo volume, dedicato alle poesie giovanili, è pre-ordinabile online. Nel frattempo continua “Attiva l’editoria”, la campagna di sostegno agli Argolibri.

pubblicato da t.scarpa
in annunci il 4 febbraio 2020




zero due zero due due zero due zero (ore due zero zero due)

Jonny Costantino

In un sobborgo chic della capitale di un’isola europea bagnata dall’Atlantico, nella bambagia di una famiglia danarosa che va ancora appresso al dogma dell’Immacolata Concezione, nasce un bambino pieno di paure. Ha paura del tifo che gli ha portato via due fratelli. Ha paura dei cani perché uno l’ha morso. Ha paura dei temporali perché sua zia gli ha detto che con loro si scatena l’ira di Dio. Questo pavido moccioso sarà uno dei più temerari pirati del Novecento letterario.

pubblicato da j.costantino
in racconti il 2 febbraio 2020




In compagnia di Rigoni

Jonny Costantino

Mario Andrea Rigoni ed Emil M. Cioran a Parigi nel 1991.

«L’amore, come la musica, trascende il mondo obiettivo. Tocca una zona dell’essere che sfugge al concetto e al significato: hic sunt leones…»

Il racconto di un incontro e una scelta di frammenti di Mario Andrea Rigoni.

pubblicato da j.costantino
in dal vivo il 31 gennaio 2020




L’imbutino

Fabio M. Rocchi

Aferdita ha sempre abitato nel distretto di Kukes, fin da piccola. Famiglia robusta, numerosa, lavoratrice. Il bosco, la legna, la miniera di cromo. Due maglioni d’inverno, tre magliette d’estate. I suoi giurano che l’ha rovinata la TV italiana, con i programmi dedicati alla ricerca dell’amore e alle storie di assassini.

pubblicato da s.nelli
in racconti il 29 gennaio 2020




Guendalina e i fascisti

Sergio Baratto

O degli ultimi testimoni e custodi della memoria.

pubblicato da s.baratto
in democrazia il 27 gennaio 2020





Sold out in Treccani

Umberto Sebastiano

«E mentre ci penso, arriva il momento della luce e la star fa il suo ingresso in scena. SOLD OUT IN TRECCANI, esclama la cantante mascherata. SOLD OUT IN TRECCANI, ripete lo scrittore. IN CAPS LOCK, aggiunge. “Roma è bellissima, ma Milano è una città in cui io mi mando i DM col sindaco”, dice Myss Keta, ed è forse la frase più bella della serata».

pubblicato da t.scarpa
in dal vivo il 25 gennaio 2020




Onironauti

Tobia Wilson Iacconi Gabbriellini

Un racconto.

pubblicato da t.w.iacconi gabbriellini
in racconti il 24 gennaio 2020




Lettera aperta ad Alfredo Palomba

Salvatore Toscano

Sul romanzo Teorie della comprensione profonda delle cose (Wojtek Edizioni).

pubblicato da s.baratto
in libri il 24 gennaio 2020




La terra rossa di Andrea Donaera

Silvana Farina

Sul romanzo Io sono la bestia.

pubblicato da s.baratto
in libri il 18 gennaio 2020




I primi vent’anni del Duemila secondo Andrea Cortellessa (e secondo me)

Tiziano Scarpa

Ieri, sabato 11 gennaio, Andrea Cortellessa ha pubblicato su Tuttolibri la sua lista dei libri memorabili dei primi due decenni di questo secolo. Per carità, queste operazioni sono sempre manchevoli; ma secondo me non dovrebbero restarne fuori certi libri. Mi limito a un solo esempio: le opere di Mauro Covacich. In coda a questo lungo intervento ho messo degli appunti su due decenni di letteratura, sul realismo e sui romanzi storici.

pubblicato da t.scarpa
in in teoria il 12 gennaio 2020




La lucina (il film) a Venezia (Accademia di Belle Arti)

Lunedì 13 gennaio 2020, ore 11:00

"La lucina" di Badolato e Costantino

- Lunedì 13 gennaio 2020, dalle ore 11:00 alle ore 13:00, presso l’Aula Magna dell’Accademia di Belle Arti di Venezia (Dorsoduro 423), nell’ambito dell’insegnamento di Tecniche extramediali:

- proiezione de La lucina (2018), il film di Fabio Badolato e Jonny Costantino (BaCo Productions), tratto dall’omonimo romanzo di Antonio Moresco e da lui stesso interpretato.

- Saranno presenti Jonny Costantino e Antonio Moresco, i quali dialogheranno con il docente e artista Aldo Grazzi.

- L’incontro è aperto al pubblico.

pubblicato da j.costantino
in cinema il 10 gennaio 2020




Ultracorpi 2

Piera Ghisu

«Per noi Ultracorpi avere a che fare con fantasmi o robe del genere, è quasi sempre noioso. Potenzialmente possiamo vedere tutti, i vivissimi e i mortissimi, quando riappaiono, invocati dai ricordi delle persone. Ma quello che perdiamo, gli oggetti materiali, intendo, è perso per sempre. A meno che non ci capiti di ritrovarlo. L’inorganico che diventa organico, con la sparizione, è una delle esperienze a cui si fa fatica ad abituarsi. È un capovolgimento di senso atroce. L’espressione più vera dello spirito ferocemente antiallegorico del capitalismo.»

pubblicato da j.costantino
in racconti il 6 gennaio 2020




Cinque figli biondi

Maria Cerino

La ronda è una donna infagottata e mentre controlla la manovalanza smistare la merce di scarto prende tra le mani qualche borsa, sempre piccola, sempre luccicante, e la rigira come se volesse testarne la capienza preparandosi per una serata di gala con il desiderio appagato negli occhi di chi possiede, poi la ripone sul nastro e la vede scomparire senza alcuna sofferenza come se trattenere non fosse di questo mondo.

pubblicato da m.cerino
in racconti il 1 gennaio 2020




Un’intervista inedita a Tondelli

Giulio Milani

È stata ritrovata, nell’archivio di Transeuropa, un’intervista di Gianni De Martino a Pier Vittorio Tondelli realizzata a Milano nel gennaio 1987: da oggi la si può ascoltare per intero (circa 40 minuti) sulla nuova webzine Wildworld.

pubblicato da r.gerace
in a voce il 16 dicembre 2019




Jazz Confusion al Torrione

Domenica 15 dicembre 2019, dalle ore 19:30, Jazzclub Ferrara

"Jazz Confusion" (2006) di Badolato e Costantino

Domenica 15 dicembre 2019, Jazzclub Ferrara, a partire dalle ore 19:30: Jazz Confusion (2006) un film di Fabio Badolato e Jonny Costantino // Aperitivo, proiezione e incontro con Jonny Costantino.

«Vero punto di partenza teorico-pratico del lavorio di Fabio Badolato e Jonny Costantino (BaCo Productions) — un lavorio che si misura con gli elementi del linguaggio decodificando e ricodificando instancabilmente, nel rifiuto ribadito di accostarsi al reale secondo le leggi del realismo — è Jazz Confusion» ("Cineforum").

pubblicato da j.costantino
in cinema il 13 dicembre 2019



ARCHIVIO

a voce
annunci
appello pasolini
arte
BIBLIOTECA
cammina cammina
cammino a cuncordu
cinema
condividere il rischio
dal vivo
democrazia
emergenza di specie
FIAMMIFERI
freccia d’europa
giornalismo e verità
i fiammiferi
il cuore dell’italia
il dolore animale
il miracolo, il mistero e l’autorità
il mito dell’europa
il sogno dell’europa
IMPRESE
in teoria
LA NOSTRA STORIA
libri
locandina
musica
poesia
portfolio
qualità quantità
racconti
REDAZIONE
repubblica nomade
RIVISTA
scatola
scuola
stella d’italia
teatro
terrestri
testamento biologico
tribù d’italia

il primo primoamore


LOGO REPUBBLICA NOMADE


COPERTINE

LA RIVISTA DI CARTA


Andrea Tarabbia
Argo
Ateatro
Atti impuri
Comunità provvisorie
Direfarebaciare
Edizioni Effigie
Giorgio Fontana
La dimora del tempo sospeso
La poesia e lo spirito
Libera Università delle Donne
Marco Rossari
Nazione Indiana
Pagine corsare
Rifrazioni
Suq a Genova
Una Città
Vibrisse, bollettino
Zero Violenza Donne

WebMaster



Licenza Creative Commons

articoli precedenti