Polli d’appartamento

Giorgio Falco



Nel cielo un tempo semiperiferico e adesso comodo, 150.000 euro sono 30 metri quadrati, forse meno, il pavimento è da cambiare, il bagno, le tubature, quanta merda scivolata via dal 1922, tutti quei sederi rinsecchiti nelle tombe, la cremazione è l’ideale, danno anche un contributo manco fosse gpl, questione di spazio, di metri quadrati, fanno 5.000 euro al metro quadrato, un metro quadrato è una situazione che varia, una soluzione ideale nella lingua degli annunci, diventa due livelli, galleggiante, si distribuisce in aria, è il pulviscolo pomeridiano di una poesia inutile o l’opuscolo pubblicitario manierista, un metro quadrato è anche fermo, aspetta, piange, bagna altri metri quadrati, li allaga, i pompieri sfondano la porta, danno pacche sulle spalle, distribuiscono psicofarmaci, un metro quadrato da solo vale nulla ma ha attorno altri metri quadrati e insieme tutti acquistano valore, anche intimamente, alcuni valgono di più pur costando allo stesso modo, un metro quadrato vicino alla finestra ha la luce mattutina, un metro quadrato senza nessuno intorno muore per essere seppellito dal naturale processo evolutivo delle cose che sarebbero nuovi metri quadrati, un nuovo ordine d’intonaco intonato al contesto abitativo di quadrati e metri, ecco, un metro quadrato è la parte di corpo, un uomo e una donna sdraiati per terra come in un titolo, amore dichiarato al soffitto e regalato alle piastrelle, il limite da superare è 10 polli d’allevamento in un metro quadrato, il monolocale semiperiferico contiene 300 polli, ogni pollo vive 45 giorni, poco più di una mensilità lavorativa, sei giornate di campionato, senza contare i turni infrasettimanali o le coppe europee, ogni 45 giorni il metro quadrato si rinnova, muoiono 300 polli, arrivano 300 nuovi polli, muoiono dopo 45 giorni, arrivano 300 nuovi polli, muoiono dopo 45 giorni, generazione dopo generazione, il pollo può vivere 7 anni, 2.555 giorni, senza contare gli anni bisestili o i giorni sciupati e ore e minuti, 3 sono i minuti per il tmc, il tempo medio di conversazione, ogni operatore telefonico ha 3 minuti per parlare col cliente, adesso tutti vogliono fare gli operatori telefonici per essere protagonisti nei libri sul precariato che piace, muoiono dopo 45 giorni, arrivano 300 nuovi polli, è rassicurante leggere le quarte di copertina per sapere di essere nella merda, il tasso fisso solo per chi sceglie 10 anni, il tasso variabile è un ventennio, dipende da Bruxelles, certo, c’è anche il trentennale, 30 anni sono 10.950 giorni, muoiono dopo 45 giorni, arrivano 300 nuovi polli, 243 generazioni di polli nel monolocale, 72.900 polli, muoiono dopo 45 giorni, arrivano 300 nuovi polli, 30 metri quadrati per 30 anni, 45 giorni, il suicidio prematuro primaverile di una foglia nel giardino condominiale sfugge alle statistiche, 3 minuti, il tempo medio di conversazione, di lettura dall’inizio a qui.








pubblicato da t.scarpa nella rubrica il dolore animale il 24 maggio 2006