Soluzione

Tiziano Scarpa



Le frasi del quiz erano tratte dalla trasmissione televisiva Sfide, andata in onda su RaiTre la sera di sabato 3 giugno. Facevano da commento sonoro ad alcune delle partite più celebri della nazionale italiana di calcio alle passate edizioni dei mondiali: Italia Germania 4-3 di Mexico ’70, Italia-Germania 3-1 di Spagna ’82.

Soltanto nel calcio è ancora in vigore un linguaggio pubblico che parla di speranze, sogni, magia, liberazione, grida di gioia, euforia, amicizia fra sconosciuti, fusione collettiva. È come se la retorica calcistica (ma dire "retorica" è ancora poco: bisognerebbe dire "mentalità", e ancora di più "apparato totalizzante", "organizzazione della vita", "istituzione generale, sistematica, mastodontica e capillare, dell’anima nazionale condivisa"), è come se il calcio svolgesse un lavoro di manutenzione di certi concetti, di alcuni nuclei emotivi che altrove (in politica, per esempio) sono moribondi o improponibili. Perfino la religione ha pudore a pronunciare certe parole, a sventolare così apertamente la possibilità di estasi comunitarie.








pubblicato da t.scarpa nella rubrica il miracolo, il mistero e l’autorità il 7 giugno 2006