Freccia d’Europa

Un cammino per rompere l’incantesimo



Partirà da Mantova il 1 giugno il prossimo cammino organizzato dall’associazione Cammina cammina insieme al Primo amore: direzione Strasburgo. Per compiere un gesto autonomo e prefigurante, per lanciare un segnale e per dire che i popoli d’Europa vogliono rompere l’incantesimo e rimettersi in movimento.

L’obiettivo è spingere verso “un’Europa unita che possa diventare un continente sperimentale ancora capace di grandezza e visione, dove si possa contribuire a far nascere una nuova e diversa possibilità di vita su questo pianeta sovrappopolato e stremato e una nuova avventura, in un momento cruciale per la nostra specie, una specie che si è autoproclamata la più intelligente del mondo ma che invece si sta dimostrando la più ottusa, la più rapace, la più incorreggibile, la più suicida”. (Antonio Moresco)

Dal prossimo 1 giugno (con un’anticipazione a Mantova il 31 maggio) e fino all’8 luglio 2013 i camminatori che si iscriveranno, attraverseranno il Nord dell’Italia e poi la Svizzera, la Francia e la Germania passando per Mantova, Pavia e Vercelli, Aosta, Orsières, Martigny, Aigle, Vevey e Losanna. Si godranno la sosta sul lago Viverone, saliranno fino al passo del Gran San Bernardo, attraverseranno boschi, radure e lunghe strade asfaltate e di confine. Per continuare a vivere, insieme, un’esperienza nuova e antica.

E come è ormai consuetudine di questi cammini, saranno previsti, anche stavolta, incontri con le forze politiche e culturali del territorio, giorni di riposo e di riflessione, momenti di fatica e poi sorpresa, stupore, condivisione.








pubblicato da ilprimoamore nella rubrica freccia d’Europa il 29 aprile 2013