La foresta di Arden

Andrea Amerio



Sto per partire per le tappe Lucca, Altopascio, San Miniato. Chiara mi rimprovera perché perdo tempo per scrivere qualcosa di sensato invece di muovermi o svuotare l’immondizia con la salvia marcita. Ho chiamato Tiziano Colombi per chiedergli se avevano bisogno di qualcosa. Mi ha detto: un machete. L’Italia sarà pure una repubblica cementata e festeggiata, ma grazie al cielo c’è ancora una foresta che rompe i coglioni. Auguri, Arden.








pubblicato da a.amerio nella rubrica cammina cammina il 2 giugno 2011