Le opere di genio





«Pur sapendo di dover morire, gli uomini non si stancano di intraprendere qualche impresa. Invenzioni tecniche, scoperte scientifiche, sogni collettivi, costruzioni sociali, artistiche, poetiche, musicali. Cosa li spinge? C’è qualcosa di prodigioso nella loro ostinazione. Le opere di genio, come le chiamava Leopardi, hanno perciò una forza rigenerante, che il nostro tempo per lo più nega alla letteratura. Qui la parola “genio” è tabù, mentre la si usa di continuo per lo sport, la pubblicità, il design, il cinema. Questo numero della rivista è dedicato a questa libertà e a questo azzardo che sta dentro agli uomini a alle loro opere.»


È in libreria il numero 8 della rivista Il primo amore

Il primo amore – Giornale di sconfinamento
Anno V – Gennaio 2011 – n. 8

Comitato di direzione:
Andrea Amerio, Sergio Baratto, Carla Benedetti, Benedetta Centovalli, Gabriella Fuschini, Giovanni Giovannetti, Teo Lorini, Antonio Moresco, Sergio Nelli, Marco Rossari, Tiziano Scarpa, Andrea Tarabbia, Dario Voltolini

Redazione, amministrazione e pubblicità:
edizioni Effigie, via Vallazze 115, 20131 Milano
Telefono 02 70633220 fax. 02 70633226
effigiedizioni@effigie.com
www.effigie.com/web/ee/home

Per altre informazioni su questo numero, esiste una pagina apposita sul sito della casa editrice Effigie.


1 - La rigenerazione

2 - Il dolore animale

3 - Il vitello d’oro

4 - La fabbrica della cattiveria

5 - Che fare?

6 - Il miracolo, il mistero e l’autorità

7 - Tribù d’Italia

8 - Le opere di genio

9 - L’adorazione








pubblicato da ilprimoamore nella rubrica RIVISTA il 1 gennaio 2006