L’uomo che cammina (a Milano)

DOM-



Un uomo – umbratile e sfuggente – percorre la città passeggiando. Oltrepassa una varietà di spazi urbani ed extraurbani che si susseguono – una stazione, un campo incolto, una casa occupata, un monastero, un circolo ricreativo e in mezzo strade, piazze, binari. Il pubblico lo segue a distanza, quasi a spiarlo, in bilico tra identificazione e distacco.

A partire dalla graphic novel L’uomo che cammina di Jiro Taniguchi, DOM- costruisce una drammaturgia di spazi in cui esplorare il confine tra urbano e terzo paesaggio: addentrandosi sempre più profondamente nella sostanza dei luoghi, l’esperienza viva del cammino diventa il pretesto per un corpo a corpo con il reale.

A Milano l’uomo che cammina è lo scrittore Antonio Moresco, che permette di immergersi nel suo immaginario urbano, labirintico, notturno. Durante lo spettacolo verranno utilizzati due testi inediti dello stesso Moresco, di cui uno scritto appositamente per il prologo de L’uomo che cammina a Milano.

***

Sabato 20, domenica 21 e da mercoledì 24 a domenica 28 ottobre 2018. Ore 16.00 > 20.30 – Partenza dal Museo del Novecento, P.za Duomo 8. Durata 4 ore 30 minuti circa. Prenotazione obbligatoria.

***

ideazione e drammaturgia spaziale a cura di DOM-
regia Leonardo Delogu, Valerio Sirna
prodotto da Teatro Stabile dell’Umbria, Danae Festival, Zona K
con Antonio Moresco
e con Paola Galassi, Isabella Macchi
con la partecipazione degli allievi di ITAS Giulio Natta
organizzazione Francesca Agabiti
liberamente ispirato al fumetto di Jiro Taniguchi - L’uomo che cammina
testi inediti di Antonio Moresco
documentazione audiovisiva Studio Azzurro
musiche originali Fabio Zuffanti
elaborazione suono Lorenzo Danesin

www.casadom.org
www.danaefestival.com
www.zonak.it








pubblicato da s.baratto nella rubrica teatro il 21 ottobre 2018