La libellula a Fabrica e all’Oratorio di San Filippo

Tiziano Scarpa



Un mese fa è uscito nelle librerie Una libellula di città.
In quello stesso giorno è iniziato un lungo giro di appuntamenti in varie città italiane, in cui leggo sulle scene i racconti in rima di questo libro, spesso insieme alle poesie di Le nuvole e i soldi.
Questa settimana è un po’ meno fitta del solito, ma ci sono due appuntamenti succulenti.

Venerdì 19 ottobre, alle 18.30
Catena di Villorba (TV)
Auditorium di Fabrica
Ingresso libero fino a esaurimento posti
Per informazioni: press@fabrica.it

Le parole ci rispondono, conferenza-spettacolo.
Nell’auditorium di Fabrica (che vedete nella foto qui sotto), alla fine di un laboratorio di due giorni, farò un incontro aperto al pubblico, in cui sceglierò esempi dai miei libri per commentare l’interazione fra idee e parole, fra ispirazione e linguaggio.
L’ingresso è gratuito. Ecco il testo di presentazione:

Scrivere non vuol dire solo tradurre le proprie idee in un discorso. Significa fare delle domande alle parole. Che rispondono con una logica tutta loro. Con le frasi, ma anche con le rime, con il ritmo, con gli spazi bianchi che le circondano.

Tiziano Scarpa parla della sua esperienza di scrittura, che va dal romanzo alla poesia, dalla saggistica ai testi teatrali e a quelli per musica, e interpreta dal vivo alcune poesie tratte da Le nuvole e i soldi (Einaudi) e le storie in rima di Una libellula di città (Minimum fax), pubblicati entrambi nel 2018.


Sabato 20 ottobre, alle 20.30
Bologna
Rassegna LabOratorio di San Filippo
Oratorio di San Filippo Neri
Ingresso gratuito

Le cose che succedono di notte, lettura-concerto con Debora Petrina.
Nello splendido Oratorio di San Filippo a Bologna, in una ricchissima rassegna di cui potete leggere qui il programma completo, reciterò alcuni racconti in rima da Una libellula di città, con la formidabile interazione di Debora Petrina, polistrumentista, compositrice, cantante, che mi accompagnerà e canterà le sue canzoni in inglese e in italiano. L’ingresso è gratuito.

Ecco il testo di presentazione:

Le cose che succedono di notte è uno spettacolo di musica e parole.
Debora Petrina, cantautrice e compositrice, vincitrice tra l’altro del Premio Ciampi, incontra Tiziano Scarpa, premio Strega con il romanzo Stabat mater.
Sul palco alternano canzoni e racconti in rima.
Alle tastiere, chitarra e voce, Debora si mette in contatto con mondi sconosciuti, è una specie di veggente elettronica. Canta con una presenza scenica ammaliante le sue canzoni innovative, bellissime, che emanano calda sensualità e ritmi vivaci. Fra un brano e l’altro accompagna le parole di Tiziano alle tastiere e alla chitarra.
Tiziano racconta di uomini, alberi, animali solitari che cercano l’amore e la verità, e trovano quello che si meritano. Sono favole per adulti, in rime baciate, abbracciate, accarezzate, qualche volta accoltellate e strangolate. Storie spassose, a volte drammatiche, tratte dal suo nuovo libro Una libellula di città (edito da Minimum fax).

Canzoni e musiche di Debora Petrina (voce, tastiere e chitarra)
Racconti e rime di Tiziano Scarpa
Si ringraziano per la collaborazione il Teatro Stabile del Veneto e Lorenzo Maragoni









pubblicato da t.scarpa nella rubrica annunci il 17 ottobre 2018