Morire

Carla Saracino



Morire dovrei, anche adesso
ora che ho appreso la maturità.
Dovrei morire adesso
essendo già rinata nelle fitte che
meglio dell’amore il dolore colpiscono.

Dovrei morire e solamente
accompagnare l’ultimo verso
dall’altra parte
della sponda fino a vederlo
salutare me e i miei privati
affetti, accumulati per ossessione
di felicità.

Niente è migliore del morire
fuorché la speranza di disimparare
a vivere.








pubblicato da a.moresco nella rubrica poesia il 18 novembre 2012