Oratorio bizantino

Sergio Nelli



A distanza di qualche mese da quel piccolo capolavoro che è Cartoline dai morti (2010, nottetempo), è in uscita in questi giorni un nuovo libro di Franco Arminio. S’intitola Oratorio Bizantino (Ediesse, euro 10) e raccoglie articoli già apparsi su quotidiani e blog dal 1997 a oggi.

Ecco il pezzo d’apertura

Voglio la rivoluzione, nient’altro che la rivoluzione. La voglio da me stesso, prima ancora che dal mondo. La voglio perché la furberia dolciastra e la scalmanata indifferenza hanno preso in mano i territori della parola e anche quelli del silenzio. Chi scrive viene tollerato a patto che rimanga nel recinto. Le sue ambizioni possono essere anche altissime, ma solo se vengono esercitate in luoghi millimetrici, invisibili. I fanatici della moderazione avanzano ovunque. In politica come in letteratura. Io sono fuori da questo mondo e fuori da questa vita. Non è un merito e spero non diventi una colpa. È andata così e sono fatti miei. Dal luogo in cui parlo, con la morte che mi passa nel cuore molte volte al giorno, io sono costretto ad ambire alla rivoluzione, non ho altra scelta. E se guardo un albero, non gli chiedo soltanto di farmi ombra, e se incontro una persona non mi accontento delle solite cerimonie, voglio l’infinito e non mi basta neanche quello, dell’infinito voglio la radice, il luogo in cui inizia, voglio sentire come è cominciata questa infiammazione, questo delirio della materia che chiamiamo vita.

Elenco qui di seguito i contenuti del libro, riproducendone l’indice nella speranza anche che il libro abbia la diffusione che merita.

Comizi 25 Voglio la rivoluzione 27 Sull’epoca che ha detto addio alla poesia 28 Contro gli estremisti della moderazione 31 Sul voltare le spalle alla terra 33 Anche in un piccolo paese è possibile una grande vita 35 Contro la lobby dei vittimisti 37 Contro la rottamazione comunista 39 Sulla tribù dei brufoli 42 Lettera all’Irpinia 44 I dannati della chiacchiera 45 Poetica del rancore 48 L’emigrazione in camera da letto 51 Il computer e il pero selvatico 54 Le assemblee di Bisaccia 56 Sul Cavaliere e la morte 58 Per dire di essere qui 61 Cronaca di un comizio mancato 63 Funerali e maltempo 65 Mustafa 67 Una mite settimana di ottobre 70 La solitudine dei vecchi 72 Gerardo Gallicchio 74 Uno delle panchine 76 La tragedia della città di fronte 78 L’inferno di Cervinara 80 Il funerale di Don Leone 82 Il narratore della civiltà contadina 85 Un ragazzo di nome Tullio 87 Visioni dall’Irpinia d’Oriente 90 Tra i vicoli e il televisore 92 Dinuccio e Nunziatina 94 Il giorno di Giuseppe 96 Per Michele D’Ambrosio 98 L’ultimo viaggio del senatore 100 In versi 103 La campagna elettorale di un paesologo 107 Il mantra dell’ospedale 117 Viaggio nella Sanità bizantina 119 L’esercizio della lotta 124 Davanti al portone chiuso 129 L’epilogo infinito 135 La rupe dell’utopia 141 Da Cairano al Belgio con Dragone 143 Idea di Cairano 147 Una possibile avanguardia 148 Per un umanesimo delle montagne 150 Museo dell’aria 153








pubblicato da s.nelli nella rubrica libri il 21 febbraio 2011