La venditrice di ortaggi

Tiziano Scarpa







sulla bancarella della venditrice di ortaggi
è spuntato un ciuffo di funghi

crescono lentamente, si alimentano
succhiando il legno secco delle assi

sono i funghi più belli che ha
attirano i clienti
ma lei non glieli vende
non si sogna nemmeno di staccarli

i clienti se ne vanno delusi
qualcuno si offende
la venditrice di ortaggi
fa bancarotta

quando il mercato chiude
mette in vendita sé stessa
ma nessuno la compra

per non morire di fame
mangia i suoi bellissimi funghi velenosi




Volendo ci sono anche Il giardiniere del re, La studentessa di filosofia, Il tenore posticcio, Il colonnello delle guardie forestali, Il guidatore della metro.








pubblicato da t.scarpa nella rubrica poesia il 2 luglio 2017