Tutta la musica del mondo #1

Serena Gaudino



Clicca sulla foto per ascoltare la canzone

Signora Lia
Claudio Baglioni
Un cantastorie dei giorni nostri 1971

Formiche

Siete seduti a terra, a fianco alla porta d’ingresso.
Indossi una gonna corta blu con la salopette e i calzettoni bianchi traforati.
Hai le scarpe ortopediche, con i lacci.
Per provare a correggere il tuo ginocchio valgo.
Sono bianche, candide. Stuccate col bianchetto per le scarpe ogni mattina da tua madre.
Lui è in canottiera: gli guardi le braccia scoperte dure e nodose.
E il piccolo crocifisso che gli pende al collo.
Ha qualche anno più di te.
È il tuo eroe: inventa giochi, ti propone sfide.
Dal taschino dei pantaloni tira fuori un piccolo anello con una pietra blu e te lo infila al dito.
Ti bacia dietro l’orecchio e ti mostra il formicaio.
Si bagna il dito con la saliva, ne schiaccia una e se l’infila in bocca.
Poi un’altra, e un’altra ancora.
Che sapore hanno? Chiedi.
Pizzicano un po’. Dice.
È roba da grandi? Chiedi.
Penso di sì. Dice.
E io sono abbastanza grande per provare?
Se vuoi. Risponde.
Ti infili l’indice in bocca.
Cominci a schiacciare.
Schiacci e mangi, come lui.
Quando si comincia a mangiarle, si deve arrivare fino in fondo. Dice lui.
Fino alla fine? Chiedi tu.
Tutto il formicaio. Risponde lui.








pubblicato da s.gaudino nella rubrica dal vivo il 19 giugno 2017