Sta avvenendo una cosa mai fatta prima

Antonio Moresco



Stiamo camminando da Parigi a Berlino, per le motivazioni espresse nel testo di presentazione del cammino.

In diverse decine di camminatori siamo partiti da Parigi il 21 maggio 2017 e arriveremo ancora più numerosi a Berlino il 7 luglio 2017, dopo avere percorso quasi 1200 chilometri.

Adesso ci troviamo a Liegi, in Belgio dopo aver percorso più di 400 km.

Alla fine di alcune tappe, leggiamo ad alta voce il Manifesto di Ventotene, contributo dell’Italia all’invenzione di un esperimento continentale mai tentato prima.

Abbiamo scelto questa forma estrema di testimonianza per dare un maggior peso al nostro auspicio di una accelerazione dei processi di unificazione politica dell’Europa nel quadro planetario attuale, gravido di enormi rischi ma anche di grandi chances.

Già alcuni anni fa avevamo camminato per le stesse ragioni da Mantova a Strasburgo dove eravamo stati ricevuti dall'allora Presidente del Parlamento Europeo Martin Schulz.

Crediamo che, con quello attuale, questi siano i più lunghi cammini mai avvenuti in questi anni, messi in atto da un così numeroso gruppo di persone portatrici di un significato e di una trascendenza profondi.

Chiediamo ai giornali e ai media di comprendere e valorizzare la singolarità di questa piccola impresa e di darci una mano facendola circolare attraverso i mezzi di comunicazione, in modo che chi cammina sia una piccola parte di un’aspirazione, di un sentimento e di un sogno più grandi.

Per Repubblica Nomade

Antonio Moresco








pubblicato da s.gaudino nella rubrica il Sogno dell’Europa il 6 giugno 2017