Trilogia della guerra, #3 - Decapitazione

Danilo Soscia









Il primo e il secondo elemento di questo trittico sono apparsi qui e qui.







C’era un cavaliere, un cristiano andaluso della guardia personale di Yusuf ibn Tashfin il Grande. Di ritorno dalla campagna di al Andalus, pare quest’uomo si smarrì nel deserto e lì vi incontrò una bambina nuda, la pelle candida, i capelli albini, gli occhi verdi. Sconvolto da una simile vista, scese da cavallo e si inginocchiò davanti all’infante, ritenendola un’apparizione divina.
Questa gli disse, Uomo di Yusuf ibn Tashfin, non ti sei accorto che la guerra è stata vinta? A cosa ti servirà ora la spada che porti a cavallo? E l’uomo rispose, Cosa sarei io senza la mia spada? Le voci dei morti che ho mietuto diventerebbero la mia, se non potessi più combattere per me e il mio signore.
E così, quando sollevò gli occhi dai piccoli piedi della bambina, vide che ella stringeva la sua spada con entrambe le mani. L’uomo cercò allora di afferrarla, ma quella lo puntò e disse, Non toccare ciò che non è più tuo.
Poi, con la lama penetrò la sabbia e dalla ferita in terra sorse un’intera città, e in quella città il cavaliere andaluso si perse, tra vicoli bui e case piene di bocche serrate, fino a quando, salito sulla cima di una collina, respirò forte nel vento profumato di melagrana, alzò il volto verso il cielo e riconobbe il suo nome scritto nelle stelle. Fu allora che dentro la luce della notte, alle sue spalle, ricomparve la bambina bianca. Senza lasciarlo parlare, gli tagliò la testa, con la stessa spada che un tempo aveva brillato nell’esercito di Yusuf ibn Tashfin detto il Grande.






Danilo Soscia è autore di Condomino. Storie per 36 interni (Manni). Studioso di letteratura, ha curato In Cina. Il Grand Tour degli italiani verso il Centro del Mondo 1904-1999 (Ets). Suoi brani e racconti sono comparsi su Atelier, Cadillac, Piazzaemezza, e soprattutto sulla rivista Squadernauti presso cui ha pubblicato numerosi brani tratti dai due inediti I topi e Atlante delle meraviglie, al quale Trilogia della guerra appartiene. Avevamo già ospitato un suo racconto qui.




In alto: Gerhard Richter, Betty - Decapitazione








pubblicato da r.gerace nella rubrica racconti il 21 luglio 2016