Facce da Scampia

Serena Gaudino



E’ stato pubblicato il bilancio sociale del Centro Hurtado: doposcuola, aiuto alle famiglie, legatoria, piccola orchestra per i bambini, una biblioteca. "Facce da Scampia" è un piccolo video che racconta questa realtà così preziosa.
Chiunque può contribuire alla vita del Centro: IBAN: IT37U0335901600100000110259

FACCE DA SCAMPIA



(per vedere il filmato clicca sulla foto)

Centro Sociale Hurtado, luogo di formazione culturale e professionale situato nel quartiere periferico a nord di Napoli, Scampia. La sua realizzazione è dovuta all’opera del gesuita Padre Valletti Fabrizio, tutt’oggi Direttore del complesso.

La struttura del Centro Hurtado è stata affidata in comodato d’uso gratuito dal Comune di Napoli per la realizzazione di un progetto formativo e lavorativo per la gente del quartiere e intitolato ad Alberto Hurtado, gesuita cileno impegnato in attività di promozione culturale, sociale e religiosa nella periferia di Santiago del Cile, nella prima metà del XX secolo.

Uno dei primi passi di Valletti fu la costituzione della Cooperativa Sociale “La Roccia” O.n.l.u.s., laboratorio artigianale di sartoria venuto alla luce dopo un programma di formazione per le donne del rione di Scampia.

Il laboratorio si occupa principalmente della creazione di accessori artigianali come borse e oggettistica per la casa e le cerimonie, inoltre realizza capi d’abbigliamento per bambini da 0 a 3 anni. Il laboratorio oltre ad essere un’opportunità occupazionale si impegna alla riproposta del progetto formativo per le persone del quartiere, in particolare per giovani e donne.

Una seconda esperienza di formazione, grazie al contributo della Fondazione Vodafone, come mastro legatore, che comprende le opere di legatoria, cartotecnica e restauro del libro, permette la costituzione di un secondo ramo della Cooperativa Sociale “La Roccia” O.n.l.u.s. Anche la produzione di questo laboratorio è artigianale, con l’utilizzo di pelle, cuoio, tela, carta e colori a impatto zero. Tale lavoro oggi è sigillato dal marchio fatto@scampia.

In sintonia con il più ampio progetto educativo, l’Istituto Pontano delle Arti e dei Mestieri offre servizi di formazione professionale, di obbligo formativo e attività educative e di recupero nelle carceri in collaborazione con scuole, Istituti superiori, Enti pubblici e altre realtà del territorio.

L’Istituto Pontano, in precedenza occupatosi della formazione di entrambi i laboratori, conserva ancora stretta collaborazione con la Cooperativa. Infatti uno dei principali obiettivi dell’Istituto è di mantenere i contatti e monitorare il percorso personale post-formativo di ogni utente. In più, attraverso il lavoro dell’Associazione Animazione Quartiere Scampia, in acronimo AQuaS, il Centro si occupa di animazione culturale e accompagnamento scolastico per la fascia di ragazzi in età scolastica.

L’associazione organizza laboratori ludico-didattici, la gestione di un giornale di periferia, “Fuga di notizie”, e pianifica e partecipa ad eventi in tutto il quartiere.

L’opera sinergica degli Enti, spesso in collaborazione con altre realtà del territorio, ha lo scopo d’innalzare lo sviluppo culturale e sociale di Scampia e di valorizzarne il tessuto umano, composto da individui capaci e meritevoli, offrendo opportunità di incontro e crescita. Ad ogni Ente corrisponde un asse che secondo il piano educativo ideato da Valletti e dai collaboratori del Centro, è rilevante per la crescita umana di ogni individuo in un ordine ben specifico:
- Cultura
- Formazione
- Lavoro








pubblicato da s.gaudino nella rubrica condividere il rischio il 13 marzo 2015