Profesta #4: La protesta bloccata

Marco Archetti



I centri commerciali vietano la bandiera dei no shopping.

Il popolo della Repubblica nomade fermato dai vigilantes a Curno

Composto, allegro e in leggero anticipo sull’orario, il drappello della Repubblica nomade fa il suo ingresso alle Due Torri di Stezzano in coerenza con la sua ragion d’essere: dall’entrata secondaria, e dopo la paradossale disputa di Curno, quando alcuni uomini della sicurezza hanno impedito che i camminatori attraversassero l’ipermercato con in mano la bandiera della pacifica e transeunte identità che li rappresenta. E vietando loro, che non ne avevano intenzione (si tratta di un’Associazione culturale che nulla promuove se non il cammino), di farsi pubblicità — per lo meno questo è quel che hanno dichiarato mentre Claudio Agosti e soci ammainavano le loro insegne.

l’articolo continua qui








pubblicato da s.gaudino nella rubrica repubblica nomade il 25 dicembre 2014