"Libriamoci" a Torino

Da oggi e fino a venerdì 100 autori leggono a scuola



È l’iniziativa Libriamoci, ideata dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – con il Centro per il libro e la lettura – e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – con la Direzione Generale per lo studente.

A Torino l’iniziativa è gestita e curata dal Salone Internazionale del Libro, in collaborazione con: Iter e Biblioteche civiche della Città di Torino, il coordinamento delle scuole Torino ReteLibri, il gruppo di scrittori Piccoli Maestri Torino, il Circolo dei lettori, la Scuola Holden, il Concorso nazionale Lingua Madre, il comitato Se non ora quando? e i volontari per la lettura ad alta voce LaAV Torino.

Nel resto d’Italia partecipano: Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, Rai Fiction, Corriere della Sera, Siae, Radio2 (Caterpillar), Radio3 (Fahrenheit), Festival della Scienza di Genova, Topolino, Università di Roma Tor Vergata. Elenco completo dei lettori, date, indirizzi delle scuole coinvolte: salonelibro.it e Facebook. Qui tutte le informazioni su Libriamoci a livello nazionale.

Iter e Biblioteche civiche della Città di Torino partecipano a Libriamoci con le letture rivolte in particolare alle scuole dell’infanzia e primarie, che si svolgeranno anche nelle biblioteche.

Il coordinamento di scuole Torino ReteLibri ha chiamato a raccolta i diciannove istituti della rete: accanto ai lettori adulti, gli studenti più grandi leggeranno ai più piccoli, in un grande scambio culturale tra le scuole.

L’associazione culturale di scrittori Piccoli Maestri, che ha appena varato il suo gruppo torinese, inizia l’attività partecipando a Libriamoci con autori come Fabio Geda, Gian Luca Favetto, Alessandra Montrucchio, Serena Gaudino,Demetrio Paolin, Carlo Grande, Davide Ferraris.

Il Circolo dei Lettori propone, tra le altre iniziative, la lettura-spettacolo Le avventure di Huckleberry Finn di Mark Twain con Giuseppe Culicchia.

La Scuola Holden porta i suoi tutor a leggere nelle scuole del quartiere Borgo Dora dove dallo scorso anno ha la nuova sede.

Le volontarie di Se non ora quando? faranno riflettere i ragazzi su testi legati al mondo femminile e ai diritti delle donne, come Io sono Malala di Malala Yousafzai, Premio Nobel per la Pace.

Le organizzatrici e le scrittrici del Concorso Lingua Madre leggeranno i brani tratti dalle antologie Lingua Madre. Racconti di donne straniere in Italia per riflettere sul valore delle differenza.

I volontari per la lettura ad alta voce LaAV Torino racconteranno le storie con divertenti letture espressive nelle scuole elementari e medie.

Gli scrittori:

• Giuseppe Culicchia, autore del caso letterario Tutti giù per terra nel 1994, ora in libreria con Ma in seguito a rudi scontri (Rizzoli), porterà la lettura-spettacolo Le avventure di Huckleberry Finn di Mark Twain – prodotta dal Circolo dei lettori – insieme con Federica Mafucci (29 ottobre, ore 11, Istituto tecnico Carlo Grassi);

• Massimiliano Verga, a Torino per il Salone Off 365, autore del successo editoriale Zigulì (2001) e del recente Un gettone di libertà (Mondadori), dove racconta la sua vita di papà di un ragazzo disabile (29 ottobre, ore 11, Liceo Domenico Berti);

• Ernesto Ferrero, scrittore e direttore editoriale del Salone Internazionale del Libro di Torino, leggerà pagine tratte dalle opere di Italo Calvino, Primo Levi, Goffredo Parise e Louis-Ferdinand Céline, di cui tradusse Viaggio al termine della notte (30 ottobre, ore 11.20, Liceo Umberto I);

• Andrea Bajani, vincitore del Premio Mondello nel 2008 con Se consideri le colpe (Einaudi), autore de recente La vita non è in ordine alfabetico (Einaudi), leggerà la sua traduzione curata per Einaudi de Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry (30 ottobre, ore 11, Istituto di istruzione superiore Santorre di Santarosa);

• Gian Luca Favetto, anche conduttore radiofonico, drammaturgo e critico teatrale e cinematografico, leggerà Il barone rampante di Italo Calvino (31 ottobre, ore 9, Istituto comprensivo Leon Battista Alberti);

• Fabio Geda, autore del successo Nel mare ci sono i coccodrilli (libro dell’anno di Fahrenheit), ora in libreria con il recente Se la vita che salvi è la tua (Einaudi), leggerà brani da Tutti i racconti di Beppe Fenoglio (31 ottobre, ore 9, Liceo scientifico Carlo Cattaneo);

• Vincenzo Latronico, autore di tre romanzi di cui l’ultimo è La mentalità dell’alveare (Bompiani, 2013), leggerà Mattatoio n. 5 o la crociata dei bambini di Kurt Vonnegut (31 ottobre, ore 12.15, Liceo Vincenzo Gioberti);

• Alessandra Montrucchio, editor e traduttrice, curatrice della rubrica Cattive ragazze TorinoSette-LaStampa leggerà Peter Pan di James Matthew Barrie (31 ottobre, ore 11, Scuola secondaria di I grado Umberto I);

• Serena Gaudino, coordinatrice del gruppo Piccoli Maestri Torino, giornalista e storyteller, in libreria con il nuovo Antigone a Scampia, leggerà Racconti di Edgar Allan Poe (31 ottobre, ore 14.30, Scuola secondaria di I grado Dante Alighieri);

• Bruno Gambarotta, giornalista e conduttore televisivo e radiofonico italiano, che di recente ha pubblicato Ombra di giraffa (Garzanti) (31 ottobre, ore 10, Scuola media Caduti di Cefalonia).

Tra le personalità del mondo istituzionale e dei media inoltre parteciperanno:

il direttore comunicazione del Salone Internazionale del Libro, Nicola Gallino leggerà il capitolo Il grande inquisitore tratto da I fratelli Karamazov di Fëdor Michajlovič Dostoevskij di (29 ottobre ore 10.30, Piazza dei Mestieri);

l’assessore alla Cultura della Città di Torino Maurizio Braccialarghe leggerà il libro per bambini La città dei Lupi Blù di Marco Viale (29 ottobre, ore 10, Scuola comunale dell’Infanzia di Via Plana);

l’assessore all’Ambiente della Città di Torino, Enzo Lavolta leggerà Andirivieni di Minhós Martins Isabel e Carvalho Bernardo (29 ottobre, ore 14.30 Scuola primaria Circolo didattico John Fitzgerald Kennedy);

il giornalista Carlo Grande, anche scrittore, attento alle questioni ambientali e legate all’ecologia, leggerà Anna Karenina di Lev Tolstoj (30 ottobre, ore 12, Liceo Filippo Juvarra di Venaria);

Il giornalista Gabriele Ferraris, già responsabile di TorinoSette-LaStampa e opinionista con il suo blog Gabo su Torino, leggerà L’isola del tesoro di Robert Louis Stevenson (30 ottobre, ore 11, Istituto comprensivo Palmieri-Pascoli);

l’assessore all’Istruzione della Città di Torino, Mariagrazia Pellerino (31 ottobre, ore 10, Scuola secondaria di I grado Croce-Morelli);

l’assessore all’ Istruzione, lavoro e formazione professionale della Regione Piemonte, Gianna Pentenero leggerà Il libro dei perché di Gianni Rodari (31 ottobre ore 8.30, Scuola primaria Michele Bazzini- Casalborgone);

Daniela Finocchi, giornalista e saggista, ideatrice del Concorso Lingua Madre e Ambassador We Women for Expo, leggerà racconti di donne migranti dalle antologie Lingua Madre (30 ottobre, ore 9, Istituto Russell Moro);

Demetrio Paolin, giornalista, leggerà La casa in collina di Cesare Pavese (31 ottobre ore 11, Istituto tecnico commerciale Carlo Levi);

Mario Ambel, direttore della rivista Insegnare, leggerà Zlateh la capra di Isaac Bashevis Singer (31 ottobre, ore 11, Istituto comprensivo Martin Luther King).








pubblicato da s.gaudino nella rubrica locandina il 29 ottobre 2014