Piccoli maestri a Torino: una scuola di lettura per ragazzi

Serena Gaudino



La scuola di lettura per ragazzi fondata dalla scrittrice Elena Stancanelli ora è attiva anche a Torino con undici "Piccoli Maestri". Per Libriamoci, la tre giorni di lettura nelle scuole promossa dal Centro per il libro, si parte con i primi sette incontri.

Il progetto Piccoli Maestri nasce nel 2011 da un’idea di Elena Stancanelli, su ispirazione del lavoro fatto da Dave Eggers in America (826 valencia) e Nick Hornby a Londra (Il ministero della storie).

L’idea è semplice: un gruppo di scrittori mette a disposizione un po’ di tempo e la passione per i libri, per creare una scuola di lettura indirizzata ai ragazzi delle scuole primarie (quarte e quinte) medie inferiori e medie superiori.

A Torino, i Piccoli Maestri che si sono resi disponibili a diffondere il virus della lettura nelle scuole sono già undici: Marta Barone, Gian Luca Favetto, Davide Ferraris, Serena Gaudino, Fabio Geda, Carlo Grande, Alessandra Montrucchio, Demetrio Paolin, Enrico Pandiani, Sabrina Rondinelli, Elena Varvello.

Già da subito, le scuole torinesi interessate ad avere gli scrittori nelle loro sedi, a titolo completamente gratuito, possono consultare il sito dei Piccoli Maestri dove sono pubblicate le biografie degli scrittori e le loro scelte di lettura. Poi basta mandare una mail alla segreteria generale dei Piccoli Maestri che smisterà le richieste al coordinamento torinese.

Intanto, la prima uscita ufficiale di una parte della squadra torinese sarà nei giorni di Libriamoci con questo programma:

Gian Luca Favetto: Il barone rampante di Italo Calvino

Davide Ferraris: L’esilarante mistero del papà scomparso di Neil Gaiman

Serena Gaudino: I racconti della paura di Edgard Allan Poe

Fabio Geda: Tutti i racconti di Beppe Fenoglio

Carlo Grande: Anna Karenina di Lev Tolstoj

Alessandra Montrucchio: Peter Pan di James Barrie

Demetrio Paolin: La casa in collina di Cesare Pavese.








pubblicato da s.gaudino nella rubrica dal vivo il 22 ottobre 2014