Passi, copertine, icone

Tiziano Scarpa



Ricordo la mattina del 26 maggio 2012, a Rialto. Eravamo una trentina di persone, a Ca’ Franchetti, il palazzo sul Canal Grande, sede del Comune di Venezia. Avevamo gli zaini sulle spalle. Quella mattina partiva il braccio di nord-est di Stella d’Italia, che si sarebbe congiunto ad Assisi con quello che iniziava da Genova, per poi arrivare fino a L’Aquila.
Io stavo ricevendo dai partecipanti la quota di iscrizione di cinque euro, necessari per coprire l’assicurazione al cammino che stavamo iniziando. Mi presentavo e trascrivevo lì per lì, in piedi, i nomi sulle piccole tessere di cartoncino.
"E tu, come ti chiami?"
"Malica."
"Che bel nome. Mà-lica," ho compitato, scrivendolo.
"No, Malìca", mi ha corretto lei.

E’ stato così che ho conosciuto Malica Worms, che ha percorso molte tappe di Stella d’Italia, e l’anno dopo ha generosamente disegnato il logo di Freccia d’Europa.

Scoprendo il suo talento e l’eleganza dei suoi lavori, abbiamo pensato che fosse la persona giusta per dare un nuovo aspetto ai nuovi Fiammiferi, che sono usciti in libreria pochi giorni fa.

Qui sotto potete vedere alcuni esempi dello stile di Malica, tratti dal sito della sua agenzia di grafica e design.








pubblicato da t.scarpa nella rubrica arte il 16 ottobre 2014