Elezioni regionali o generazionali?

Tiziano Scarpa



Non ho letto tutti i commenti ai risultati delle recenti elezioni regionali. Perciò non so dire se qualcuno ha già notato un dato che a me pare significativo. Il centrodestra ha quasi ovunque candidato alla presidenza esponenti della nuova generazione politica, il centrosinistra della vecchia.

Basta guardare le date di nascita. Da oggi regioni chiave come Piemonte, Veneto, Lazio, Campania avranno governatori quarantenni: la differenza di età fra i candidati del centrodestra e centrosinistra era rispettivamente di 24, 20, 14 e 11 anni. Lo scontro politico è stato anche generazionale. Certo, lʼeccezione lombarda è rilevante, e ci sono presidenti di regione giovani anche nel centrosinistra, ma guardacaso in realtà più piccole.

Complessivamente mi sembra persino clamorosa lʼevidenza con cui il centrodestra riesce a fare una proposta di rinnovamento e ricambio generazionale, mentre il centrosinistra non sa e non vuole farla.

PIEMONTE
Mercedes Bresso – 12 luglio 1944
Roberto Cota – 13 luglio 1968

LIGURIA
Claudio Burlando – 27 aprile 1954
Sandro Biasiotti – 2 luglio 1948

LOMBARDIA
Filippo Penati – 30 dicembre 1952
Roberto Formigoni – 30 marzo 1947

VENETO
Giuseppe Bortolussi – 4 agosto 1948
Luca Zaia – 27 marzo 1968

EMILIA ROMAGNA
Vasco Errani – 17 maggio 1955
Anna Maria Bernini – 17 agosto 1965

TOSCANA
Enrico Rossi – 25 agosto 1958
Monica Faenzi – 21 maggio 1965

MARCHE
Gian Mario Spacca – 16 febbraio 1953
Erminio Marinelli – 22 gennaio 1952

UMBRIA
Catiuscia Marini – 25 settembre 1967
Fiammetta Modena – 20 giugno 1965

LAZIO
Emma Bonino – 9 marzo 1948
Renata Polverini – 14 maggio 1962

CAMPANIA
Vincenzo De Luca – 8 maggio 1949
Stefano Caldoro – 3 dicembre 1960

PUGLIA
Nichi Vendola – 26 agosto 1958
Rocco Palese – 31 dicembre 1953

BASILICATA
Vito De Filippo – 27 agosto 1963
Nicola Pagliuca – 26 giugno 1961

CALABRIA
Agazio Loiero – 14 gennaio 1940
Giuseppe Scopelliti – 21 novembre 1966

(In neretto è evidenziato il candidato che ha vinto le elezioni. Per ogni regione viene indicato prima il candidato di centrosinistra, poi di centrodestra).








pubblicato da t.scarpa nella rubrica democrazia il 4 aprile 2010