Perché "una città" non chiuda

Tiziano Scarpa



Ho ricevuto questa richiesta che, se potessi, oltre a mettere qui farei conoscere nei tg delle 20 e sulle prime pagine dei giornali. La ricchezza del lavoro svolto dalla rivista una città, che in 22 anni ha pubblicato 198 numeri, potete valutarla visitando il loro sito. Per Natale regalatevi e regalate un abbonamento. E, se potete, fate una donazione. [T. S.]


Cara lettrice, caro lettore, come i nostri abbonati già sanno, siamo in difficoltà.

Nonostante gli abbonamenti non abbiano subìto un calo considerevole, il che ci conforta nella speranza di riuscire a continuare, in questi ultimi anni non siamo riusciti a impedire che si accumulasse un debito di 30.000 euro che rischia di pregiudicare la nostra operatività.

Siamo una piccola impresa che non riceve finanziamenti pubblici e non ha pubblicità, con tre soci-lavoratori a part-time (a tempo indeterminato) e tanto lavoro volontario. Tuttavia, una rivista di interviste, a differenza di quelle saggistiche, è particolarmente costosa.

Abbiamo bisogno di 30.000 euro. Facciamo appello ai soci della cooperativa, agli amici, agli abbonati e ai lettori di questa newsletter.

Ci sono vari modi per sostenerci:
- partecipando alla sottoscrizione con una cifra, anche minima (www.unacitta.it)
- abbonandosi per un anno o regalando l’abbonamento a un amico al costo di 25 euro
- abbonandosi online al costo di 20 euro (www.unacitta.it/abbonamenti).
- diventando socio della Cooperativa Una città (quota sociale una tantum 250 euro)

Ai seguenti link trovi lo statuto, il bilancio e il modulo di adesione.

www.unacitta.it/download/sta...

www.unacitta.it/download/bil...

www.unacitta.it/download/mod...

La cooperativa "Una città"








pubblicato da t.scarpa nella rubrica locandina il 20 dicembre 2012