La Battaglia di Pavia

Giovanni Giovannetti



Il 24 febbraio cade il 485° anniversario della Battaglia di Pavia, che vide fronteggiarsi nel Parco Visconteo presso Mirabello il re di Francia Francesco I e quello spagnolo Carlo V d’Asburgo, imperatore dei romani. Come dire che nel 2025, tra 15 anni, si terrà l’anniversario numero 500: roba tosta, da celebrare alla grande, invitando a Pavia sia il re di Spagna che il presidente della repubblica francese, così come fu nel 1959 con l’incontro a Magenta tra Charles De Gaulle, il presidente della Repubblica Giovanni Gronchi e il futuro papa Giovanni Montini, nel centesimo anniversario della storica battaglia. La stretta di mano in mondovisione tra spagnoli e francesi potrebbe tenersi di fronte a una delle 14 villette e 6 palazzine annunciate in costruzione nel bel mezzo della Valle della Vernavola, ovvero nel luogo dove tra il 23 e il 24 febbraio 1525 morirono in tredicimila. E tra loro morì Jacques de la Palice, quello che prima di morire era ancora vivo, così come ora la Valle della Vernavola in cementificazione: cemento tombale in deroga alla "Legge Galasso" e al Prg cittadino. Amen.








pubblicato da g.giovannetti nella rubrica annunci il 23 febbraio 2010