Terremoto: Cielo, Limite, (Nuovi) Insediamenti

Serena Gaudino



Terzo quarto e quinto passo

Cielo

Sopra L’Aquila, il cielo è terso stamattina. Ieri c’era vento. Dopo un temporale infinito. Lungo e lento. Oggi il cielo sopra L’Aquila è senza nuvole. Solo in fondo alla città, giù dal colle solitario, al di là di un tetto sberciato, un fazzoletto bianco di nuvola combacia con l’azzurro. Compare all’improvviso un segno bianco che disegna una freccia sulla faccia dell’infinito. Penso a una colomba bianca, a un segno di pace, a una piccolo stormo di uccelli migratori. Invece non c’è nulla. Il cielo è libero, non ci passa nulla in mezzo. E’ soltanto un aereo e vola lontanissimo. Sopra la mia testa. E il vento riprende a soffiare forte. E il mio sguardo cambia traiettoria.

Limite

Nessuna sbarra, nessun paletto, nessun confine. L’unico limite che dovremmo mettere alle faccende aquilane è il limite del tempo.
Dovremmo chiedere la scadenza di questa città straziata. Quando
Quando scadrà l’attesa? Quando sarà accessibile la zona rossa
Quando saranno aperti i cantieri della “ricostruzione pesante”
Quando si passerà a operare dalle case B alle case E? Quando? Qual è il limite di sopportabilità di un simile disagio? Quando le scelte “infelici” saranno cancellate da soluzioni “felici? Quando?

(Nuovi) Insediamenti

Sono sorti su tutto il territorio del Comune di L’Aquila: da Bazzano a Paganica, da Assergi a Tempera a Camarda, Preturo, Coppito, Roio, Gignano, Collebrincioni e altri… In tutto 19.
19 Progetti C.A.S.E. (Complessi Antisismici Sostenibili Ecocompatibili). 19 New Towns a tutti gli effetti.
Ogni insediamento è costituito da un gruppo di palazzine a 3 piani di numero variabile.
Il numero totale di palazzine per i 19 insediamenti è 185.
Il terreno agricolo consumato per erigere Map e C.A.S.E è circa 106 ettari (territorio aquilano e frazioni).
Il costo al mq per questi appartamenti è stato di 2.700 euro.
Le piastre antisismiche non sono mai state collaudate prima.








pubblicato da s.gaudino nella rubrica condividere il rischio il 4 aprile 2014