“La disfatta non è essere infelice”

Tiziano Scarpa



La disfatta non è essere infelice
ma rovinare la vita degli altri.

Quelli che ti vogliono bene,
quelli che nemmeno conosci.

E poi ci sarebbero i figli.
Se sia meglio averli lasciati
a poltrire nel non essere.
Su un piatto la loro felicità potenziale,
sull’altro la loro morte sicura.
E tu che tieni in mano la bilancia
barando sul peso.

Se ne vale la pena.
Se ne vale il piacere.

Qui ci vuole una frase così bella
che dia un istante di felicità a chi la legge.
Così bella da farsi imparare a memoria
per tornare a pensarla per la strada,
recitarla agli amici, contagiarli.
Di mente in mente si propaga,
milioni di persone la leggono,
ognuno la pensa per qualche istante,
la vive.
Milioni di istanti che si sommano
totalizzando un tempo equivalente
a un’esistenza, un’ottantina di anni felici
fatti di istanti sparsi in milioni di teste,
vita disseminata figlia di una frase.

Noi siamo a tua disposizione.
Ci conosci tutte, dalla prima all’ultima.
Hai la parola cielo, la parola sprigionare,
le parole pupilla e pullulare,
la parola praticamente, la parola
parola. Forza, Tiziano.








pubblicato da t.scarpa nella rubrica poesia il 24 aprile 2014