Poesia scritta dalle parole #2

con la stupefatta supervisione di Tiziano Scarpa



Siamo state scritte alla finestra
in un pomeriggio di sole.

Lo strapiombo domestico dal terzo piano.
Le lenzuola stese ad asciugare
a pochi centimetri dal davanzale.
L’alternativa tra suicidio e biancheria.

Siamo state scritte di sera
sotto una lampadina che pende dal soffitto.

Irraggiamo la luce madornale del sole
sommata ai 1300 lumen
di una lampadina a basso consumo.








pubblicato da t.scarpa nella rubrica poesia il 18 marzo 2014