Che fare? In libreria

ilprimoamore



Questo numero della rivista è interamente dedicato a una riflessione aperta e senza rete sulla fine di un ciclo storico, economico e politico, sulle emergenze che abbiamo di fronte e, ancora di più, sulle ben più gravi emergenze occultate. Abbiamo chiesto ad alcune persone di rispondere oggi, in modo diretto e libero, a questa antica e sempre attuale domanda, cui nel Novecento sono state date risposte e sono stati indicati rimedi che a volte si sono rivelati se possibile peggiori del male. Senza limitarsi alla controinformazione e alla critica politica, economica, sociale ecc… ma allargando e spostando lo sguardo e fornendo riflessioni e proposte spiazzanti e a tutto campo. Un’economia e una politica non più proporzionali a quanto ci sta succedendo, generatrici di continue crisi e scompensi epocali, un paese in preda a confusione mentale, perdita della memoria, regressione, restaurazione, particolarismo, razzismo, criminalità, cattiveria, egoismo. Spaventato, deprogrammato, regredito, azzerato.

Il primo amore
Giornale di sconfinamento
Anno III – Gennaio 2009 – n. 5

[Un numero: euro 15. Arretrati euro 15 più le spese di spedizione.
Abbonamento annuale (3 numeri) euro 40, con versamento sul conto corrente postale n. 79786430 intestato a Effigie Sas, via Vallazze 115, 20131 Milano, oppure con l’invio di un assegno o di un vaglia postale al suddetto indirizzo. Per gli ordini inferiori a euro 40,00 e per le spedizioni all’estero, le spese postali sono a carico del destinatario].

Maggiori informazioni qui e qui








pubblicato da ilprimoamore nella rubrica annunci il 1 marzo 2009