Piazzetta.

Tiziano Scarpa



La piazzetta davanti a casa nostra sta cambiando. Ha aperto un negozio di abbigliamento per bambini, piccolo sintomo di ripresa demografica nel quartiere. Musicisti ambulanti suonano per i clienti del bar cover zigane di My way e ’O surdato ’nnammurato. Dopo pranzo le badanti chiacchierano sulle panchine sotto le due tamerici. Cuochi pakistani giocano a cricket la domenica pomeriggio. Ragazzi cinesi hanno rilevato il bar; calcolano di poter fare affari anche in questa zona, che dopo le otto era quasi deserta; adesso tengono aperto fino a mezzanotte. Ieri sera sento una musica amplificata, mi affaccio: ci sono decine di persone che ballano il tango. È un’associazione di appassionati che d’estate balla all’aperto in città. Allo stesso modo, ora che ho iniziato un romanzo nuovo, la mia fantasia va ripopolandosi, personaggi si danno appuntamento, prima alla spicciolata, poi in gruppi, organizzano feste, ci si corteggia, scoppiano risse.








pubblicato da t.scarpa nella rubrica dal vivo il 11 settembre 2008