Quello che c’è tra di noi

Teo Lorini



In libreria in questi giorni Quello che c’è tra di noi, una raccolta di storie d’amore omosessuale curata da Sergio Rotino.
Matteo B. Bianchi nella sua prefazione scrive: «Non è un’antologia di racconti gay, quanto piuttosto una raccolta di autori disparati chiamati a confrontarsi col tema dei sentimenti gay. Un tema infido e scivoloso, perché l’amore è fatto di quotidianità, di piccoli gesti, di banalità divise per due, piccolezze in cui però molti di noi trovano la componente essenziale della propria vita».
Fra gli autori: Francesca Ramos, Luca Ricci, Elisa Finocchiaro, Gabriele Dadati e io.

Ecco un brano del mio racconto.

Prima dell’inizio

Da Parigi Francesca era tornata furibonda. «Il composite che mi ha preparato il fotografo dell’agenzia fa schifo. Ti rendi conto? Schifo.» Si era sfogata per mezz’ora, mentre Daniele la ascoltava senza interromperla.
«Ho chiamato Aldo» aveva annunciato infine, con una smorfia solenne che Daniele non conosceva: «L’amico di mio papà, c’hai presente?, il reporter. È bra-vis-si-mo! Le prime foto me le ha fatte che avevo due mesi! Te ne ho già parlato, ti ricordi?»
«No, non mi pare…»
«Ma siiì! Quello che vive in Francia. Dai, sono sicura che te l’ho descritto. Ha quella casa-studio bellissima, a La Ciotat…»
«Boh, può essere. Ma perché lo racconti a me?»
«Come "perché"?», Francesca aveva scrollato le spalle: «Perché mi accompagni tu, è evidente.»

La discussione con suo padre era stata interminabile: «In treno? Di notte?!? A quattordici anni? Ma a te Parigi ti ha fatto male. Sei tornata rimbambita… Te lo puoi scordare. Dico sul serio, sai?, levatelo dalla testa! E poi perché non dovrei venire anch’io?». Alla fine avevano patteggiato: Daniele accompagnatore, ma viaggio di giorno.
La notte prima della partenza un violento temporale aveva ripulito il cielo e le strade di Milano. Alla mattina le pozzanghere davanti alla Centrale mandavano riflessi di benzina color arcobaleno. L’aria aveva una luminosità innaturale che a loro pareva bellissima.
Una sera, anni dopo, si sarebbero rinfacciati a vicenda di aver chiacchierato per tutto il viaggio, ma nessuno dei due era capace di ricordare gli argomenti.

Continua in Quello che c’è tra di noi. Storie d’amore omosessuale, a cura di Sergio Rotino, Manni editore.








pubblicato da t.lorini nella rubrica libri il 29 luglio 2008