Dalle strade di Roma...

ilprimoamore



Dalle vie, dalle piazze, dai ponti e dai tetti di Roma: musicisti, band, spettacoli nati on the road.
Ma perché il fenomeno della strada è un fenomeno romano e non milanese?
Solo una questione climatica o anche di intolleranza?
Provate a suonare in un angolo, un incrocio, una piazza milanese e cronometrate quanto tempo impiegano le guardie ad arrivare... Milano: una città dove la strada non si vive, dove i parchi vengono chiusi, recintati e incatenati, una città dove l’incontro, la socialità e lo stare insieme può avvenire solo nei locali e...
a caro prezzo!!!

Sabato 1 Marzo, Centro Sociale Leoncavallo, via Watteau 7 - 20125 Milano

Ore 21.30 Spazio Teatro
incontro con la rivista "Il primo amore":
raccolta internazionale di firme per la riapertura dell’inchiesta sulla morte di Pier Paolo Pasolini

mostra di Federica Del Proposto.
"I Sette Vizi Capitali. E qualche altra frivolezza"

Ore 22.30 Spazio Cinema, proiezionI

Rassegna di film di Pier Paolo Pasolini

Tangenziale Est
di Alessandro Pasquarelli e M.Ida Tassi

Un Film totalmente autoprodotto anche troppo autoprodotto. Girato con mezzi non professionali, interpretato da attori non professionisti, ha la pretesa di dimostrare che è possibile girare un film senza cifre a sei zeri, né a cinque o quattro zeri..
La storia è in parte un tributo al film che ha segnato la storia del cinema degli anni ’90: ’Pulp Fiction’; ma è anche una parodia di quel cinema e del cinema americano in generale. E’ allo stesso modo un omaggio al ’polizziottesco’ italiano degli anni ’70 che ha trovato in Roma il più fertile dei terreni.

Ore 22.30 Baretto
Ponentino Trio presenta
Roma Ladrona! raccontata dai romani...

Spettacolo teatrale musicale sulla cultura romana.
Il Ponentino Trio presenta uno spettacolo sull’immaginario positivo e negativo della città eterna.

Attraverso un percorso ritmato dall’alternanza di testi, canzoni e stornelli, viaggeremo all’interno dei luoghi della città dei quiriti e incontreremo dei personaggi che hanno fatto la storia di Roma .

Re, imperatori, schiavi, papi, popolani, ed artisti che hanno vissuto e hanno creato la leggenda di Roma si raccontano e dialogano con il pubblico in un crescendo comico ed esilarante che contiene al suo interno un’analisi critica che esalta lo spirito fiero e combattivo del popolo romano.

Il lavoro tende a riscoprire questo spirito segnato nella storia da figure mitiche come quella del burattinaio Gaetanaccio e dal carrettiere Ciceruacchio.
Particolare attenzione viene data a passaggi storici fondamentali che hanno creato i presupposti delle istituzioni totali quali il carcere e la tortura, e il marketing della spiritualità che veste i panni della chiesa cattolica romana.

Il confronto deciso e serrato tra grandi crimini e figure mitiche della Roma di tutti i tempi, svelando la più grande e redditizia truffa che il genere umano ha vissuto e vive tuttora.

Numerosi saranno i riferimenti alla situazione politica contemporanea, senza perdere il carattere ironico e dissacrante tipico di una romanità lontana anni luce dalle caricature del coatto romano ignorante e sbracato che la tv e il cinema di cassetta ha costruito in questi anni per ritrovare il gusto salace e preciso dei versi del Belli ed i virtuosismi di Petrolini.
Il sentimento di un popolo quello romano che da millenni vive accanto alla forma più subdola e corrotta che il genere umano abbia mai conosciuto.

L’obbiettivo dello spettacolo è riappropiarsi della storia attraverso una lettura che tenga conto degli avvenimenti storici e culturali che compaiono nei libri messi a confronto con le figure eroiche dal basso che hanno segnato la città mirando ad evidenziare una linea senza soluzioni di continuità che lega la più grande e longeva teocrazia del pianeta allo spirito di un popolo come quello romano da sempre segnato da un meticciato che ha molto da raccontare al periodo contemporaneo.

Ore 23.00 Salone Centrale - Live set:
Pigneto Quartet

Sul Tevere, all’ora del tramonto, se ne va a passeggio un’orchestrina romantica quanto il biondo fiume. Si tratta del Pigneto Quartet.
Il Pigneto Quartet nasce nel laboratorio all’amatriciana di Digital Delicatessen: bollori e improbabilità, melodie romantiche ed elettronica ironica: il piatto è un pasticcio di musica che sfugge continuamente di mano, meglio legare il tovagliolo ben bene al collo prima di mettersi all’ascolto. Potresti imbatterti nelle avventure di Simone, nei nani di David Linch o nelle giostre di Piazza Navona. Tutti raccontati da Nikky e Jemma Temp a ritmo di semi-dance.

Ore 24.00 Salone Centrale

Funkallisto
I re del funk romano

FUNKALLISTO è un sestetto che nasce nel cuore pulsante di Trastevere, partendo dallo storico ponte pedonale Ponte Sisto, hanno portano la loro musica ovunque. La musica afroamericana degli anni 70 è la radice del loro repertorio originale e riarrangiato in chiave
funk, afro beat e latin con un "tocco" rigorosamente "FUNKALLISTO". L’estrosa band romana propone un sound denso di funk caldo con reminescenze strumentali che affondano nella cultura musicale afroamericana dei primi 70’s,un live act bollente ed irresistibile.

Ore 01.00 Salone Centrale
DJ Valerio
TranzLasagne
DJ Set Marco Passarani

La "Techno de Roma" sbarca al Leoncavallo nella persona di uno dei suoi artefici piu’ autorevoli ed internazionalmente riconosciuti. Marco Passarani suona techno e produce dischi da circa dieci anni, e il rispetto di cui e’ oggetto in tutta Europa come a Detroit, culla orignaria della techno (sulla cui storica etichetta Generator ha inciso i suoi primi dischi), ne fanno un nome di primissimo piano.

Info: 335 5309769
fridge.italia@gmail.com








pubblicato da ilprimoamore nella rubrica annunci il 22 febbraio 2008