Oggi

Franco Arminio



1.
Oggi c’era un vento che portava
via ogni cosa dal suo posto.
Si spostavano le case
i lampioni.
I rami degli alberi sembravano
maestri d’orchestra.
Tutto era animato
da una mestizia incontenibile.
Solo voi, miei simili
eravate fermi.

2.
Oggi mi sono inutilmente
arroventato
perché non sono andato in giro
perché sono rimasto fermo
come uno straccio
sotto il ferro da stiro.








pubblicato da t.scarpa nella rubrica poesia il 8 dicembre 2007