Orgoglio.

Tiziano Scarpa



Stamattina esco di casa, la locandina del giornale mi coglie di sorpresa, parla di qualcosa che è successo a due passi da qui, non ne sapevo nulla. C’è stata una rapina in pizzeria: tre uomini, a quanto pare italiani, hanno aspettato che il gestore rimanesse solo nel locale, a fine serata. Lo hanno minacciato con un taglierino e l’hanno chiuso dentro il bagno, si sono portati via l’incasso, cinquemila euro. Morti gli ultimi tossici, spariti gli spacciatori, questo sembrava un quartiere tranquillo. Dentro la tabaccheria-edicola la gente commenta il fattaccio, e con loro anch’io. Ne parliamo con preoccupazione, paura, ma forse anche con una punta di orgoglio. Anche noi viviamo rischiosamente! Come se abitare in un quartiere toccato dal crimine ci giustificasse, rendendoci un po’ più degni di stare al mondo.








pubblicato da t.scarpa nella rubrica dal vivo il 11 ottobre 2007