“La caduta”. I primi tre capitoli

Diogo Mainardi



1

Tito ha una paralisi cerebrale.

2

Imputo la paralisi cerebrale di Tito a Pietro Lombardo. Nel 1489, Pietro Lombardo progettò la Scuola Grande di San Marco. Fu la Scuola Grande di San Marco, progettata dall’architetto Pietro Lombardo, a causare la paralisi cerebrale di Tito.

3

Il 30 settembre del 2000, mia moglie e io ci incamminammo verso l’ospedale di Venezia, in campo Santi Giovanni e Paolo. Il parto di nostro figlio doveva verificarsi quello stesso giorno. Nome di mia moglie: Anna. Nome di nostro figlio: sí, Tito.

Quando arrivammo in campo Santi Giovanni e Paolo, all’altezza della statua di Bartolomeo Colleoni, Anna disse:

– Ho paura del parto.

Aveva già espresso lo stesso timore nelle settimane precedenti, perché l’ospedale di Venezia, che in quel momento si ergeva di fronte a noi, era noto per i suoi errori medici.

Contemplai la sua facciata per un istante.

L’ospedale di Venezia fu collocato nell’edificio della Scuola Grande di San Marco nel 1808. La facciata progettata da Pietro Lombardo, nel 1489, si trasformò nella sua porta d’ingresso.

Le risposi:

– Con una facciata così, accetto persino un figlio deforme.


Diogo Mainardi, La caduta, traduzione di Tiziano Scarpa, Einaudi, pagg. 154, euro 18. Il libro, pieno di immagini, sta ritardando la sua comparsa nelle librerie a causa di un ingorgo tecnico. Ma intanto si può leggere in versione digitale, è disponibile in tutti i siti che offrono libri in formato elettronico.








pubblicato da t.scarpa nella rubrica libri il 1 ottobre 2013