STEFANO MASSINI/TEATRO DELLE DONNE

Gabriella Fuschini



La Gabbia (1)
figlia di notaio
progetto drammaturgico Trilogia del parlatorio testo e regia Stefano Massini
con Luisa Cattaneo, Maria Cristina Valentini
spazio scenico Paolo Li Cinli
luci Paolo Magni

In scena due donne, due mondi che si incontrano/scontrano, madre e figlia imprigionate dalla gabbia dei loro ruoli, è il parlatorio di un carcere: la gabbia materiale. Una madre, scrittrice, va a trovare la figlia ex brigatista, imprigionata e irrigidita nella gabbia ideologica, il dialogo è incalzante, brutale, a tratti violento. E il parlatorio diviene luogo claustrofobico per narrare il tentativo di un dialogo impossibile tra due dimensioni lontane, per dissotterrare antichi rancori dove forse la scrittura sarà se non terreno d’incontro almeno occasione di apertura.

La gabbia e’ il frutto in divenire di uno studio teatrale. Il lavoro e’ stato inizialmente presentato al pubblico come una fase di progettazione aperta e si e’ poi sviluppato verso una forma ulteriore, mantenendo comunque tutti i cromosomi di una ricerca in fieri e di uno stimolo alla riflessione.

Stefano Massini (Firenze 1975) e’ drammaturgo e regista. Ha scritto e diretto Memorie del boia (2003), La fine di Shavouth (2004), Processo a Dio (2005). L’odore assordante del bianco (2005) ha vinto il Premio Tondelli 2005. La scrittura dell’autore e’ incentrata sui temi della solitudine, delle paure, della ricerca di un senso della vita, con una particolare passione per la storia e per la rilettura in chiave teatrale di famose biografie di artisti. Una raccolta dei suoi testi sara’ pubblicata nel 2006 da Ubulibri.

Teatro i
via Gaudenzio Ferrari 11
20123 Milano
02/8323156
info@teatroi.org
www.teatroi.org








pubblicato da g.fuschini nella rubrica teatro il 16 novembre 2006